LA RIVOLUZIONE LUNARE

Come e’ fatta la luna?

Non esiste un’atmosfera, quindi le escursioni termiche sono molto ampie: si va dai 110°C delle zone illuminate ai -150°C delle zone buie. Sono presenti molti crateri, prodotti dalla caduta di meteoriti e zone pianeggianti, distinte in mari (aree scure formate da spandimenti di basalto e ricoperti da polveri, ceneri e detriti) e terre alte (regioni più chiare). Non è presente neanche un’idrosfera, anche se sembra accertata la presenza di acqua ghiacciata nel sottosuolo polare.

Moti della Luna

Compie dei movimenti simultanei; tra i più importanti ne possiamo individuare tre:

  • moto di rotazione attorno al proprio asse
  • moto di rivoluzione attorno alla Terra
  • moto di traslazione, intorno al Sole assieme alla Terra

Moto di rotazione

Avviene in senso antiorario (da ovest verso est) con una velocità angolare media di circa 13° al giorno e si compie in 27 giorni, 7 ore, 43 minuti e 12 secondi (la stessa durata del mese sidereo) quindi la Luna rivolge agli osservatori terrestri sempre la stessa faccia.nIl moto di rotazione non è regolare ma presenta delle oscillazioni dette:

  • librazioni (di lieve entità, causate dal rigonfiamento equatoriale)
  • librazioni apparenti (più consistenti, non dipendono dalla Luna ma dalla velocità e dalla posizione rispetto alla Terra, dallo spostamento di quest’ultima, dalla rotazione terrestre.

Le librazioni apparenti permettono di osservare quasi il 60% della superficie lunare. L’asse di rotazione lunare è inclinato di 6°41’ rispetto alla normale al piano dell’orbita.

Moto di rivoluzione

Avviene in senso antiorario, su un’orbita ellittica, il cui perigeo (punto più vicino alla Terra) è a 356000 km, mentre l’apogeo (punto più lontano dalla Terra) è a 407000 km. La distanza media è di 384000 km.

Linea dei nodi

Il piano dell’orbita lunare forma con quello dell’orbita terrestre circa 5°. Ci sono quindi 2 punti di intersezione detti nodi: la linea che li unisce è detta linea dei nodi.

Velocità e tempo di rivoluzione

La velocità media di rivoluzione lunare è di circa 1 km/s. La rivoluzione può durare:

  • 27d7h43m12s (Mese Sidereo) quando si usa una stella della sfera celeste come riferimento
  • 29d12h44m3s (Mese Sinodico) quando si usa il Sole come riferimento. Viene detto anche lunazione.

Moto di rivoluzione

Bisogna far notare che in realtà la Terra e la Luna si muovono intorno ad un centro di massa, dato che risentono entrambe degli effetti reciproci della gravitazione. Il centro di massa del sistema Terra-Luna si trova a circa 4670 km dal centro del nostro pianeta.

Moto di traslazione

Consiste nello spostamento del centro di massa Terra-Luna lungo l’orbita terrestre. Ciò complica il profilo dell’orbita lunare, che non può essere descritta propriamente come un’ellisse ma piuttosto come un epicicloide.

Altri moti della Luna

Sono moti più lenti di quelli visti finora. Ricordiamo:

Il moto di regressione della linea dei nodi (essa ruota in senso orario con un periodo di circa 18,6 anni). Questo movimento è responsabile delle nutazioni e della ciclicità delle eclissi.

Rotazione dell’asse maggiore dell’orbita lunare (la linea che congiunge perigeo ed apogeo ruota in senso antiorario, compiendo un giro completo in 8,85 anni)

Le fasi lunari

Le condizioni di illuminazione della Luna variano durante il mese sinodico; ciò dipende dalla posizione della Luna rispetto al Sole, che varia durante la rivoluzione. Queste diverse condizioni di illuminazione vengono chiamate fasi lunari. Quando la Luna si trova dalla stessa parte del Sole, rispetto alla Terra, si dice che è in congiunzione: la sua faccia, essendo rivolta verso di noi, non viene illuminata e rimane quindi oscura. Si è quindi nella fase di novilunio (o luna nuova). Quando la Luna si trova dalla parte opposta al Sole, rispetto alla Terra, si dice che è in opposizione: la sua faccia viene illuminata. Si è quindi nella fase di plenilunio (o luna piena).

Quando la Terra, la Luna e il Sole sono in quadratura, cioè disposti nello spazio in modo da occupare i vertici di un triangolo rettangolo, risulta per noi illuminato solo ¼ della superficie lunare. Le fasi corrispondenti sono quelle di primo quarto e ultimo quarto.
Le posizioni della Luna nelle fasi di novilunio e di plenilunio vengono dette sizigie.

La luna acquista un significato molto importante in astrologia sia a livello di significato del nostro essere, sia a livello di eventi che possono verificarsi in concomitanza dei suoi passaggi a livello del tema natale e della rivoluzione. La rivoluzione lunare appunto dura cierca 28 giorni, poichè la luna, in ogni segno zodiacale, vi rimane per poco più di 2 giorni. Il suo passaggio nei vari segni e case di rivoluzione può essere interpretato per meglio capire come potrebbe essere questo periodo.

Va da sè che il calcolo della rivoluzione lunare deve essere un complemento ad informazioni più importanti e precise che i transiti planetari nel tema natale e nella rivoluzione solare annuale, forniscono. Possiamo, ad esempio capire, calcolando la rivoluzione lunare, se potrebbe essere un periodo fatto di molti spostamenti, un periodo di studi intensi, un periodo in cui stare un pò più attenti alla guida.