Qui illustreremo alcuni fondamenti della tecnica dell’astrologia Karmica.

La scuola esoterica americana, da Cayce in poi, sostiene che la cuspide della XII casa definisce l’atmosfera della vita precedente e il pianeta maestro della suddetta ha molto da raccontarci in proposito.

La casa XII è considerata la più esoterica e indica tra l’altro i nemici segreti, che in questa accezione potrebbero essere i difetti intrinsechi in noi; si può inoltre evidenziare dalla cuspide della XII casa il paese in cui l’entità ha vissuto, la sua ultima incarnazione ed il suo lavoro.

Il nostro tema natale è come un passaporto, su cui figurano i visti di tutti i paesi in cui ci siamo recati,; in questa incarnazione noi vediamo un solo anello della catena delle nostre esistenze, in cui passato e futuro, sebbene invisibili, sono reali e, anche se si parla spesso di anime vecchie e anime giovani, probabilmente tutte sono state create nello stesso tempo e ognuno ha raggiunto un diverso livello evolutivo.

Anche se “tutti gli uomini sono stati creati uguali” ognuno di noi si trova su un diverso piolo della scala che porta alla perfezione e ogni gradino salito corrisponde a una passata incarnazione e a lezioni imparate e accantonate.

La chiave di questa salita di questo progresso è la conoscenza di se stessi, il famoso γνῶθι σαυτόν.

E’ molto difficile per un astrologo analizzare degli esseri spiritualmente molto evoluti, perché la libertà interiore permette loro un largo uso del libero arbitrio: “il saggio domina le stelle”, molto più facile invece analizzare gli individui meno evoluti poiché molto più soggetti al determinismo.

Pur essendo tutti i segni karmici di per sé, vengono considerati maggiormente indicativi Cancro Vergine Scorpione Pesci.

Pur essendo tutti i segni karmici di per sé, vengono considerati maggiormente indicativi Cancro Vergine Scorpione e Pesci.

I Pesci perché vengono considerati alla fine del ciclo zodiacale e rappresentano il concetto dell’ultimo risciacquo della lavatrice, sono poi segno del sacrificio finale, del servo sofferente, del Cristo come è profetizzato da Isaia.

Lo stesso discorso si potrebbe fare per la Vergine, che, in questa fase, impara ad annullarsi al servizio degli altri, apprendendo la conoscenza del proprio corpo fisico: Questo tra l’altro spiegherebbe perché i virginiani sono tanto patiti di medicina e diete.

Pesci e Vergine sono segni doppi ed è in questa accezione che possono essere interpretati come chiusura e riapertura di un ciclo; dello Scorpione basta ricordare che il suo significato è morte e resurrezione, di natura squisitamente karmica.

Lo Scorpione non dimentica niente e sa perfettamente che tutto è registrato nella memoria del tempo, cosa per altro conosciuta anche dal Cancro, che sembra passare tutta la propria esistenza interessandosi solo di cose che ha già conosciuto.

Il Cancro peraltro simboleggia una continua meditazione sul passato ed il suo significato si identifica con quello karmico della IV casa. Il problema del Cancro è che si trova immerso nelle sue vite precedenti: é poco dire che se le ricorda, ne è addirittura ossessionato.

Gli antichi astrologi consideravano il segno del Cancro come la porta d’ingresso delle anime, legato al solstizio estivo e in contrapposizione al solstizio invernale del Capricorno, considerato come la porta di uscita.