la cartomante M-Lenormand

Oggi Studio Lorella vi racconta la storia di una grande cartomante, una delle più bravi cartomanti mai esistite. Marie Anne Adelaide Lenormand che inventò i tarocchi di Lenormand.

Genesi di una Cartomante

Giunta all’ età di 21 anni M.lle Lenormand perde il padre, ne consegue quindi un brutto dissesto finanziario che la costringe ad adattarsi a lavori occasionali. Marie Anne era nata e a Parigi, il 27 maggio 1772, da una famiglia di buone origini. La sua famiglia era composta dal padre, venditore di stoffe, dalla madre e i suoi tre fratelli minori.

In seguito alla disgrazia, grazi a lavori umili, la giovane conosce Alliette, famoso veggente e cartomante, noto come Etteilla. Da quella conoscenza si risveglia una forte passione per l’esoterismo.

Gli studi dal veggente Ettelia

Le arti esoteriche non erano a Marie Anne totalmente ignote: già da bambina aveva avuto modo di riscontrare svariate previsioni da lei effettuate suscitando lo sgomento di tutti. Prendendo lezioni da Etteilla sviluppa le sue doti di veggenza e sensitività, approfondendo gli studi nei principali metodi divinatori quali numerologia, caffeomanzia, astrologia, chiromanzia e cartomanzia. Più avanti conosce una cartomante, nota come Madame Gilbert, alla quale si lega fino al momento in cui decide di aprire un proprio studio di cartomanzia.

La cartomanzia secondo Lenormand

La giovane cartomante da quel momento comincia a dar sfogo alla sua vena creativa, elaborando così un nuovo mazzo di carte composto da 36 tavole, conosciute oggi in tutto il mondo come Le Petit Lenormand (Piccole Lenormand). Dalla creazione di questo mazzo ne segue uno studio molto intenso, approfondendo il proprio personale ed esclusivo sistema di abbinamenti e di lettura di ogni singola carta. Questi studi portano buonissimi frutti rendendo alla cartomante un cospicuo bagaglio tecnico e professionale, rendendo lei e le sue previsioni famose in tutta Parigi, tanto da farla nominare da tutti “La Sibylle de Faubarg S.Germain”.

Consulti di cartomanzia a personaggi famosi

Una vastissima clientela appartenente all’alta società, chiedeva i suoi consulti di cartomanzia, astrologia e chiromanzia. Fu proprio così che conobbe Josephine de Beauharnais, alla quale pronosticò il matrimonio con Napoleone Bonaparte. La cartomante sensitiva pronosticò anche la salita al trono di Bonaparte stesso, nonostante all’epoca fosse solo un ufficiale. Più avanti, con l’aiuto di Josephine de Beauharnais che iniziò a divulgare le doti di M.lle Lenormand nei salotti delle gran dame, altri personaggi illustri vengono a richiederle consulti, tra questi Robespierre, Marat e Saint Just , al quale pronostica una violenta e tragica morte.

Il prezzo dei responsi infausti

Per ben due volte viene incarcerata dallo stesso imperatore, il quale le proibisce di perpetuare nella sua attività di cartomante, ma lei non si scoraggia e aprendo una piccola libreria pubblica privatamente alcune sue opere, riguardanti le sue esperienze con l’Imperatrice Josephine, ma anche sulle tecniche di cartomanzia. Continua segretamente a tenere consulti nel suo salotto privato fino al giorno della sua morte, 25 Giugno 1843 a 71 anni. Vedi pure Storia della cartomanzia